Benvenuto su

DOSicily.com

Prodotti al Pistacchio di Bronte

PRODOTTI IN OFFERTA

  • Plumcake glassato al pistacchio senza olio di palma

    Plumcake glassato al pistacchio senza olio di palma

    Ripieno di zollette di pasta di pistacchio non farcito e soprattutto senza grassi vegetali ed olio di palma.
    Incartato a mano in confezione idea regalo.
    Un prodotto solo per veri intenditori di alta pasticceria siciliana.

    400g di pura natura

    VAI AL NEGOZIO

  • Plumcake al pistacchio farcito con crema dolce

    Plumcake al pistacchio farcito con crema dolce

    Plumcake al pistacchio farcito con crema dolce di pistacchi ricoperto da
    una croccante glassa al cioccolato bianco e granellone di pistacchio.

    VAI AL NEGOZIO

  • Farina di Pistacchio

    Farina di Pistacchio

    La nostra farina di pistacchio e un prodotto che rappresenta l'eccellenza siciliana nel mondo,dal suo colore verde vivo e uno dei prodotti più consumati in cucina dai migliori chef e dalle migliori creatrici di ricette a più non posso.

    E nominato anche Pistacchio tritato

    Il nostro pistacchio non e salato e nemmeno tostato,e assolutamente naturale dolce

    VAI AL NEGOZIO

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 991

 

Risotto con cavolo viola, pancetta e pistacchi

400 grammi di Riso Arborio
400 grammi di Cavolo rosso, o viola
50 grammi di Olio extravergine d'oliva (EVO)
30 grammi di Burro
1 litro di Brodo vegetale
100 grammi di Carote
100 grammi di Cipollotto fresco
50 grammi di Vino bianco
100 grammi di Pancetta (tesa)
2 grammi di Peperoncino in polvere
60 grammi di Parmigiano Reggiano
50 grammi di Pistacchi tostati 

Lavare il cavolo viola e tagliarlo a striscioline, molto sottili.

Porre il cavolo in una pentola con un pizzico di sale e 3 cucchiai d'acqua e lasciare appassire, a fuoco bassissimo, con il coperchio, sino a che si sarà cotto.

Io ho usato il brodo vegetale, preparato precedentemente con carote, cipolle, sedano, salvia e rosmarino.

Preparare il soffritto per il risotto con i cipollotti tritati fini, olio d'oliva e peperoncino.

Fare soffriggere, a fuoco bassissimo per 2 minuti, mescolando.

Aggiungere la carota tagliata a pezzetti e la pancetta.

Rosolare, a fuoco bassissimo per 3 minuti.

Aggiungere il riso e tostare.

Aggiungere il vino bianco e sfumare.

Cuocere il riso aggiungendo il brodo vegetale caldo e mescolare.

Quando sarà cotto aggiungere il cavolo viola stufato e mescolare.

Mantecare con una noce di burro, i pistacchi tritati e, a piacere, con formaggio grattugiato,

Servire caldo.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-risotto_con_cavolo_viola_pancetta_e_pistacchi_6927.html

Pappardelle al pesto di pistacchi, gamberetti e curry

 

250 grammi di Pasta, pappardelle
200 grammi di Gamberetti
2 cucchiai da tavola di Pesto di pistacchi
200 millilitri di Panna
2 cucchiai da tavola di Olio extravergine d'oliva (EVO)
1 presa di Sale
1 presa di Pepe nero
2 prese di Curry, in polvere
1 Spicchio di aglio

In una padella soffriggere due spicchi di aglio in un giro di olio di oliva.

Appena l’olio sarà caldo aggiungere il curry e dopo qualche istante i gamberetti. Fare rosolare a fiamma vivace.

Pepare, aggiungere un paio di cucchiai di pesto di pistacchi e amalgamare per bene.

Abbassare la fiamma, unire la panna e correggere eventualmente con il curry e a piacimento con dell’altro pesto.

Lasciare insaporire qualche minuto, dopodiché spegnere la fiamma e tenere in caldo.

Mettere a bollire abbondante acqua, salarla e al bollore calare le pappardelle.

Scolare le pappardelle al dente e conservare un po’ di acqua di cottura che servirà in fase di mantecatura.

Mantecare le pappardelle con il condimento (se necessario allungare con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta).

Decorare con pistacchi , una spolverata di pepe e di curry e servire caldo.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-pappardelle_al_pesto_di_pistacchi_gamberetti_e_curry_5859.html

 

 

Penne lisce profumate all'aglio con zucca e pistacchi

300 grammi di Pasta, Penne lisce
500 grammi di Zucca, Mantovana
10 cucchiai da tavola di Olio extravergine d'oliva (EVO), aromatizzato all'aglio
1/4 tazza di Pistacchi, tritati grossolanamente
2 cucchiai da tavola di Rosmarino, 2 rametti
2 cucchiai da tavola di Olio extravergine d'oliva (EVO)
2 cucchiai da tavola di Sale

Lavate la zucca e tagliatela a fette spesse un paio di centimetri, lasciando la buccia. Disponetele su una placca rivestita con carta forno con i rametti di rosmarino, salate, pepate e irrorate con un filo d'olio d'oliva. Cuocete la zucca in forno a 180°C. per circa 30 minuti, finché la zucca non sarà morbida senza scurirsi troppo.

Eliminate il rosmarino, fate raffreddare la zucca poi privatela della buccia e riducete in purea la polpa; regolate di sale e pepe, emulsionate con un po' dell'acqua di cottura della pasta per rendere la salsa più uniforme e fluida e tenete da parte.

Cuocete le penne lisce in acqua salata, scolatele al dente e trasferitele in una ciotola. Conditele subito con abbondante olio all'aglio. Servite disponendo in ciascun piatto un mestolo di crema di zucca, le penne all'olio e completate con la granella di pistacchi.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-penne_lisce_profumate_all_aglio_con_zucca_e_pistacchi_4059.html

 

Domenica, 22 Marzo 2015 00:00

Panna Cotta ai Pistacchi di Bronte DOP

 

Panna Cotta ai Pistacchi e Agrumi

500 millilitri di Panna, fresca, da montare
100 grammi di Pistacchi, di Bronte, spellati e tostati
80 grammi di Zucchero a velo
13 grammi di Gelatina in fogli
1 Arance
1 Limone
1 Pompelmo
20 grammi di Burro

Ammollate la gelatina.

Tostate i pistacchi e tritateli in modo grossolano.

Portate a ebollizione la panna con lo zucchero, un po' di scorza grattugiata di ciascun agrume e il succo di mezza arancia, mezzo limone e mezzo pompelmo.

Unite la gelatina ben strizzata, togliete dal fuoco e assicuratevi che la gelatina sia sciolta e amalgamata mescolando bene.

Lasciate raffreddare e incorporate una manciata di pistacchi.

Spennellate degli stampini con il burro (o un caramello morbido) cospargeteli di pistacchi, versatevi la panna con un colino e mettete in frigorifero per almeno 3 ore.

Sformate immergendo gli stampini in acqua calda.

Decorate a piacere con pistacchi rimasti, fettine di agrumi o una salsa agli agrumi.

Buona degustazione!

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-panna_cotta_ai_pistacchi_e_agrumi_7808.html

 

 

 

Suino nero in crosta di pistacchi

800 grammi di Lonza intera di maiale, Suino nero dei Nebrodi
100 grammi di Pistacchi di Bronte , tritati
1 Buccia di limone, grattugiata
3 cucchiai da tavola di Olio di oliva
1 bicchiere di Vino bianco
2 cucchiai da tavola di Pecorino siciliano, stagionato, grattugiato
2 cucchiai da tavola di Pangrattato
2 prese di Sale
1 pizzico di Pepe nero, macinato fresco

Fate marinare il pezzo di lonza in un'emulsione di vino e olio per 20 minuti.

Tritate i pistacchi e miscelateli alle zeste di limone grattugiate, al pecorino e alla mollica.

Panate bene la lonza, regolate di sale e pepe e infornate a 200°C per 30 minuti circa o fino a quando la temperatura al centro della carne sarà di 65°C.

Una volta cotto, avvolgete la lonza con carta argentata e fate riposare per 30 minuti. Affettate e servite.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-suino_nero_in_crosta_di_pistacchi_5879.html

Penne stracchino e pancetta con granella di pistacchi

 

320 grammi di Pasta, Penne rigate
150 grammi di Stracchino
3 cucchiai da tavola di Latte intero
150 grammi di Pancetta (tesa)
3 Cipollotti
50 grammi di Pistacchi tostati salati, granella
1 cucchiaio da tè di Olio extravergine d'oliva (EVO)
1 pizzico di Pepe nero
1 cucchiaio da tavola di Sale


Togliere la parte più esterna dei cipollotti, lavare bene e tagliare a rondelle.

Tagliare la pancetta a cubetti.

Far soffriggere la cipolla in un padellino con olio EVO, poi aggiungere la pancetta e far rosolare per qualche minuto.

Aggiungere latte e stracchino e far cuocere finché lo stracchino non è completamente sciolto.

Cuocere la pasta in abbondante acqua bollente salata.

Scolare la pasta al dente e saltare a fiamma viva con il condimento.

Mettere la pasta nei piatti e completare con la granella di pistacchi.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-penne_stracchino_e_pancetta_con_granella_di_pistacchi_7326.html

Sabato, 21 Marzo 2015 00:00

Girelle di carne al pistacchio di Bronte

 

 

 

Girelle di mortadella al pistacchio su salsa alla mortadella

60 millilitri di Brandy
250 grammi di Fesa di tacchino a fette, fette
180 grammi di Mortadella
50 millilitri di Olio extravergine d'oliva (EVO)
200 millilitri di Panna, fresca
1 pizzico di Pepe nero
50 grammi di Pistacchi, granella
30 grammi di Rape, foglie
1 pizzico di Sale
150 millilitri di Vino bianco

Preparate prima di tutto le girelle di mortadella al pistacchio (dovete preparare 2 involtini e poi da questi, una volta cotti, ottenere le girelle). Disponete su un piano da lavoro le fettine di fesa di tacchino. Adagiate quindi, su ogni fettina di tacchino, 2 fettine di mortadella affettata in modo molto sottile (80 g ca. totali). A questo punto aggiungete le foglie di rapa, private degli steli. Condite con un filo di olio, sale e pepe. Chiudete, ora, ad involtino e fermate con spago per alimenti.

Passate gli involtini preparati nella granella di pistacchio. Fate riscaldare l’olio restante in una padella antiaderente ed adagiate gli involtini. Fate dorare per qualche minuto, dopodichè aggiungete il vino, coprite con un coperchio e fate cuocere per circa 20-25 minuti fino a farlo ben rapprendere.

Nel frattempo, preparate la salsa alla mortadella. Tagliate la mortadella (100 g) a dadi e mettetela in un pentolino insieme alla panna. Portate a bollore e fate cuocere per 15-20 minuti a fiamma bassa fino a far ridurre della metà la panna. A questo punto, con un robot da cucina, tritate il tutto, e fate rapprendere, poi, per un altro paio di minuti (rigorosamente a fiamma bassa) la salsa ottenuta.

Trascorso il tempo necessario di cottura degli involtini e rappreso tutto il vino, togliete il coperchio e versate su il brandy. Fate sfumare ed ultimate la cottura per altri 5 minuti, in modo tale da far insaporire bene gli involtini. Quindi spostate gli involtini in un piatto e fateli riposare per alcuni minuti.

Tagliate, infine, delle girelle di 1-2 cm di spessore.Quindi impiattate adagiando le girelle su un letto di salsa alla mortadella e decorate, con granella di pistacchio.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-girelle_di_mortadella_al_pistacchio_su_salsa_alla_mortadella_8684.html

Spaghetti con pesto di zucchine e pistacchi

180
grammi di Pasta, spaghetti
1
Spicchio di aglio
4
cucchiai da tavola di Olio extravergine d'oliva (EVO)
2
Zucchine, genovesi
3
cucchiai da tavola di Pistacchi di  Bronte
1
presa di Sale
1
pizzico di Pepe nero
  1. Lavare, spuntare e tagliare a cubetti le zucchine. Farle cuocere in padella con uno spicchio d’aglio, sale, pepe e dell’olio evo. 

  2. Mettere sul fuoco l’acqua per la pasta. Quando le zucchine saranno cotte, versarle in un robot da cucina con i pistacchi di Bronte e un altro filo d’olio. Far cuocere gli spaghetti in acqua salata e, quando saranno al dente, versarli in una padella con il pesto

  3. Amalgamare per qualche minuto e servire con un po’ di granella di pistacchi.

  4. Mettere sul fuoco l’acqua per la pasta. Quando le zucchine saranno cotte, versarle in un robot da cucina con i pistacchi e un altro filo d’olio. Far cuocere gli spaghetti in acqua salata e, quando saranno al dente, versarli in una padella con il pesto. 

  5. Amalgamare per qualche minuto e servire con un po’ di granella di pistacchi.

  6. Mettere sul fuoco l’acqua per la pasta. Quando le zucchine saranno cotte, versarle in un robot da cucina con i pistacchi e un altro filo d’olio. Far cuocere gli spaghetti in acqua salata e, quando saranno al dente, versarli in una padella con il pesto. 

  7. Amalgamare per qualche minuto e servire con un po’ di granella di pistacchi.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-spaghetti_con_pesto_di_zucchine_e_pistacchi_8950.html

Salmone ai pistacchi in fascia di porri

1000
grammi di Salmone selvatico
3
prese di Prezzemolo
2
Porri
2
Sedano
4
Pane, pancarrè
100
grammi di Pistacchi di bronte
2
prese di Pepe rosa
4
pizzichi di Sale
50
grammi di Olio di oliva
  1. Pulire porri. Lessare le fogli più grandi per 4 minuti. in acqua bollente salata, scolare, raffreddare e mettere da parte.

  2. Rosolare il tritato di porri in 2 cucchiai di olio, aggiungere 2 cucciai di acqua, tenere sul fuoco per 2 minuti. Privare 2 coste di sedano con le foglie dei filamenti e tritare nel mixer con il pane e pistacchi. Trasferire il composto nella ciotola con i porri, unire un cucchiaio di pepe rosa, due terzi del prezzemolo tritato, il sale e mescolare tutto.

  3. Foderare una teglia con carta da forno e appoggiare uno dei filetti di salmone con la parte da cui avete tolto la pelle verso il basso, salato leggermente, distribuire sopra il ripieno preparato e coprire con altro filetto. Salare e avvolgere nelle foglie di porro lessate. Spennellare la superficie con un filo di olio e cuocere il salmone nel forno a 180 gradi per 30 minuti. Servire il salmone accompagnato da patate novelle al vapore con la salsina al prezzemolo.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-salmone_ai_pistacchi_in_fascia_di_porri_4485.html

Mercoledì, 18 Marzo 2015 00:00

Pasta con spada e pistacchi di Bronte

Pasta con spada e pistacchi 

200
grammi di Pesce spada, una fetta intera
180
grammi di Pasta, paccheri
400
grammi di Pomodori ciliegini
2
cucchiai da tavola di Pistacchi di Bronte, polverizzati
1
presa di Erba cipollina
2
cucchiai da tavola di Olio extravergine d'oliva (EVO)
1
cucchiaio da tavola di Buccia di limone, grattugiata
  1. Puliamo accuratamente la fetta di pesce spada. Togliamo la pelle, eliminiamo la spina centrale e la parte estrema della pancia. Tagliamo a dadini la parte pulita, tenendola da parte e tritiamo grossolanamente la parte “scartata”.

  2. Mondiamo i pomodorini. Tagliamoli a metà e poniamoli all'interno di una bastardella nella quale aggiungeremo l’erba cipollina tritata, la buccia di mezzo limone grattugiata, gli scarti del pesce, 2 pizzichi di sale, pepe q.b. e un paio di cucchiai di olio extravergine. Facciamo marinare per una decina di minuti.

  3. Riscaldiamo una pentola nella quale verseremo il composto di pomodori. Copriamo e cuociamo per una ventina di minuti. Passiamo con il passaverdure e teniamo da parte la salsa ottenuta.

  4. Portiamo ad ebollizione l’acqua nella quale cuoceremo i paccheri.

  5. In una pentola antiaderente saltiamo i dadini di spada precedentemente preparati. Una volta dorati da tutti i lati preleviamoli e teniamo da parte.

  6. Trasferiamo i paccheri “cotti abbastanza al dente” nel sugo e completiamo la cottura, magari aiutandoci con qualche cucchiaio di acqua di cottura. Aggiungiamo i cubetti di spada e impiattiamo.

  7. Completiamo il piatto “spolverizzando” un cucchiaio di farina di pistacchi e aggiungendo un filo d’olio a crudo.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-paccheri_spada_e_pistacchi_4420.html

Download Free Premium Joomla Templates • FREE High-quality Joomla! Designs BIGtheme.net

Su questo sito usiamo i cookies. Navigando accetti.