Benvenuto su

DOSicily.com

Prodotti al Pistacchio di Bronte

PRODOTTI IN OFFERTA

  • Paste artigianali tipiche di Bronte

    Paste artigianali tipiche di Bronte

    La pasta artigianale di pistacchio e ricoperta di zucchero a velo,che lascia la sensazione al vostro palato di aver mangiato qualcosa di veramente eccezionale ed unico.

    VAI AL NEGOZIO

  • Pesto di pistacchio e pomodoro

    Pesto di pistacchio e pomodoro

    Direttamente dal cuore di Bronte un pesto al pistacchio e pomodorino che vi conquisterà, un prodotto di grande cucina culinaria siciliana.

    I migliori maestri artigiani del pistacchio hanno realizzato questo prodotto che può essere gustato spalmato sul pane che come condimento sulla pasta.

    VAI AL NEGOZIO

  • Panetto per granita o Latte al pistacchio

    Panetto per granita o Latte al pistacchio

    Panetto di Pistacchio da 250g oppure 1kg, ideale per creare fantastiche granite siciliane oppure bevande al gusto di latte di pistacchio.

    VAI AL NEGOZIO

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 991

Sabato, 28 Marzo 2015 00:00

Cannoli siciliani

Cannoli siciliani

250 grammi di Farina
30 grammi di Zucchero a velo
50 grammi di Strutto
5 grammi di Cacao amaro
1 cucchiaio da tè di Sale
1 cucchiaio da tè di Cannella macinata
1 cucchiaio da tè di Caffè macinato
1 Uova
30 millilitri di Aceto (di vino bianco)
30 millilitri di Marsala
750 grammi di Ricotta di pecora
300 grammi di Zucchero
75 grammi di Cioccolato fondente al 70-85%, in gocce
24 Ciliegie candite
1 cucchiaio da tavola di Zucchero a velo
1 Albume
1 litro di Olio di arachidi

Prima di iniziare a preparare le cialde (dette “scorcie”) mettete la ricotta a scolare in un colino poggiato dentro a una ciotola e riponete il tutto in frigorifero. Mettete in una ciotola capiente la farina setacciata, il sale, la cannella, il caffè in polvere, il cacao e lo zucchero a velo setacciati. Aggiungete lo strutto, l’uovo e poi, a filo, l’aceto mischiato con il marsala; questi ultimi liquidi, devono essere aggiunti piano piano, impastando, perché potrebbe non essere necessario aggiungerli interamente, a seconda di quanto assorbirà la farina da voi utilizzata. Tenete presente che l’impasto dovrà risultare morbido ed elastico ma consistente, un po’ più duro dell’impasto del pane.

Impastate il composto per almeno 5 minuti su di un piano di lavoro, fino a che non sarà elastico, liscio ed omogeneo.

Poi avvolgetelo nella pellicola trasparente e mettetelo a riposare per almeno un’ora in frigorifero.

Ora dedicatevi a preparare la crema per la farcitura: prendete la ricotta ben scolata e ponetela dentro ad una ciotola dove aggiungerete lo zucchero.

Mescolate delicatamente gli ingredienti senza insistere troppo, poi coprite la ciotola con della pellicola e ponetela in frigorifero per almeno un’ora. Trascorso il tempo indicato, prendete un setaccio a maglie molto fini, poggiatelo su di una ciotola e con l’aiuto di una spatola schiacciate il composto di ricotta e zucchero verso il basso per farlo fuoriuscire; setacciate in questo modo tutto il composto.

Una volta ottenuta una crema molto fine, aggiungete le gocce di cioccolato (oppure, se preferite, dei cubetti di zucca candita, come tradizione vuole): conservate la crema di ricotta in frigorifero dentro ad un contenitore col coperchio.

 

Autore: vedi link sottostante

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-cannoli_siciliani_513.html

Cabillaud in crosta di pistacchi

650 grammi di Cabillaud, il filetto
100 grammi di Pistacchi, sgusciati
1 cucchiaio da tavola di Grana Padano, grattugiato
2 Arance
1 cucchiaio da tavola di Buccia d'arancia
1 pizzico di Sale
1 pizzico di Pepe nero
1 cucchiaio da tavola di Olio di oliva
1 pizzico di Zafferano, in stigmi

Togliere la pelle al filetto.

Controllare che non ci siano lische e dividere il filetto a metà se è troppo grande.

Inserire nel boccale del mixer i pistacchi, il grana, gran parte della scorza di arancia grattugiata e mixare.

Ungere leggermente i filetti da ambo i lati e ''impanarli'' con i pistacchi ridotti in polvere.

Salare e pepare leggermente e cuocere a 190°C per circa 10-15 minuti.

Pelare a vivo le arance, tagliare gli spicchi evitando la membrana bianca e metterli in una ciotola.

Condire gli spicchi con sale, pepe e un filo d'olio d'oliva, mescolando.

Servire il cabillaud ben caldo, irrorandolo con un po' di sughetto delle arance, accompagnandolo con l'insalata di arance e decorandolo con pochi stigmi di zafferano e altra scorza grattugiata.

autore:La Cassata celiaca

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-cabillaud_in_crosta_di_pistacchi_9196.html

Torta ciambella al latte e pistacchi

3 Uova d'anatra
160 grammi di Zucchero
130 grammi di Latte intero
170 grammi di Farina
40 grammi di Pistacchi
40 grammi di Crema al pistacchio
60 grammi di Burro
15 grammi di Lievito per dolci
2 cucchiai da tè di Zucchero a velo

In una ciotola ponete la farina e il lievito setacciati assieme alla granella di pistacchi. Questi sono gli ingredienti secchi. In un’altra ciotola più grande, montate con le fruste le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

Nel frattempo scaldate a fiamma bassa, in un pentolino, il latte e il burro tagliato a tocchetti, fate sciogliere completamente il burro stando attenti a non far bollire il latte, che dovrà solo scaldarsi.

Unite al composto di uova e zucchero la crema di pistacchi continuando ad amalgamare con le fruste. Aggiungete gli ingredienti secchi in più riprese. Infine unite a filo il composto di latte caldo e burro fuso mescolando bene per amalgamare il tutto.

Imburrate e infarinate uno stampo per ciambella da 20/ 22 cm di diametro e versatevi all'interno l’impasto. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 30/35 minuti. Fate sempre la prova stecchino per vedere se la torta è effettivamente cotta.

Una volta cotta sfornate la ciambella e lasciatela intiepidire nello stampo prima di sformarla. Potete cospargerne la superficie con dello zucchero a velo prima di servirla.

autore:Cakes and Co

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-ciambella_al_latte_caldo_e_pistacchi_9255.html

 

Couscous con ragù d’agnello e pistacchi

 

250 grammi di Couscous
100 grammi di Carne macinata di agnello
100 grammi di Piselli
100 grammi di Pistacchi
1/2 tazza di Vino rosso
1/2 litro di Brodo vegetale
30 grammi di Grana Padano, grattugiato
1 Carote
1 Cipolle
1 Sedano
1 pizzico di Alloro
2 Albume
25 grammi di Burro
4 cucchiai da tavola di Olio extravergine d'oliva (EVO)
4 cucchiai da tavola di Pangrattato
1 pizzico di Sale
1 pizzico di Pepe nero

Prepariamo il ragù. Tagliate e tritate finemente ½ cipolla, la carota e la costa di sedano, fate rosolare dolcemente con l’olio extra vergine di oliva, unite la carne e fate soffriggere a fuoco medio. Sfumate con il vino rosso, una volta evaporato unite 4/5 mestoli di brodo vegetale, la foglia di alloro e lasciate cuocere il tutto per 1 ora circa.

Mettete la semola del cous cous in una ciotola e versate il brodo caldo fino a coprirlo, lasciatelo ammorbidire e dopo 10 minuti sgranatelo con i rebbi di una forchetta.

Nel frattempo preparate i piselli, fate sciogliere il burro in un pentolino e rosolate l’altra ½ cipolla. Unite i piselli, coprite con del brodo vegetale e lasciate cuocere per 20 minuti, infine regolate di sale e di pepe.

Dopo aver fatto raffreddare il cous cous e il ragù, uniteli in una ciotola con i 2 albumi leggermente sbattuti, il grana e il pane grattugiato.

Formate i pops, passateli nei pistacchi tritati e adagiateli in una teglia con della carta forno, cuoceteli a 180° per 10/15 minuti.

Sfornate e serviteli infilzati nei bastoncini da cake pops, accompagnati con dei piselli al burro.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-pops_con_ragu_d_agnello_e_pistacchi_9319.html

 

Torta di pistacchio e pesche sciroppate

 

2 pesche nettarine grandi
160 gr di zucchero semolato
90 g di burro morbido
2 uova grandi a temperatura ambiente
120 g di farina di pistacchi
30 g di farina 00
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
mezzo cucchiaino di lievito in polvere

Preparate le pesche caramellate. In una larga ciotola versate 50 g di zucchero quindi rotolatevi dentro gli spicchi di pesche precedentemente lavate con cura senza rimuovere la buccia.
Scaldate bene una larga padella antiaderente quindi versatevi gli spicchi di pesca e lo zucchero che resta in fondo alla ciotola e fate caramellare per 3/5 minuti girando spesso con una pinza gli spicchi.
Toglieteli e sistemateli in piedi sulla buccia in un piatto piano e fate raffreddare.
Nella planetaria montate il burro morbido con il resto dello zucchero fino ad ottenere un composto soffice e chiaro.
Aggiungete le uova, una alla volta, ed aggiungete il successivo solo dopo che il primo non sarà ben incorporato.
A questo punto aggiungete l'estratto di vaniglia quindi lentamente aggiungete le farine miscelate con il lievito.
Quando il composto sarà ben incorporato, versatelo in uno stampo a cerniera foderato con carta da forno. Prendete metà delle pesche ed affondatele in senso circolare nell'impasto e se vi piace, cospargete la superficie di granella di pistacchi.
Fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per c.ca 45 minuti. Fate la prova stecchino.
Fate raffreddare una decina di minuti, quindi sformate e lasciate raffreddare completamente su una griglia.
Decorate con le pesche rimaste e lucidate la superficie con lo sciroppo che avranno rilasciato durante il raffreddamento.

 

 

Ravioli al pistacchio,pancetta,zafferano e granella di pistacchio di Bronte

 

Ingredienti 

2 PORZIONI

200 gr di ravioli ripieni di ricotta e pistacchio 
20 gr di burro
1/2 bustina di zafferano
Pancetta quanto basta 
granella di pistacchio di Bronte quanto basta
30 ml di latte
Sale

Tagliare la pancetta a striscioline,tostarla in un padellino con un filo di olio e metterla da parte.

In una padella sciogliere il burro, porre i ravioli precedentemente cotti in acqua bollente salata e scolati, aggiungere il latte insieme allo zafferano e amalgamare bene.

Impiattare i ravioli e servirli con la pancetta tostata e granella di pistacchio a piacere.

 

Venerdì, 27 Marzo 2015 00:00

Muffin ai pistacchi di Bronte

 

 

Muffin ai pistacchi 

150 g di farina, 90 g di burro morbido
90 g di zucchero, 1 uovo
50 g di latte, 30 g di pistacchi di bronte

1 cucchiaino di lievito 1 pizzico di sale,
1 puntina di vanillina
decorazione: granella di pistacchi


Montate il burro con lo zucchero e aromatizzate con la vanillina. Aggiungete l’uovo e, senza smettere di mescolare, versate a filo il latte. Setacciate sul composto la farina con il lievito e il sale.

Aggiungete i pistacchi tritati finemente, mescolate e distribuite la massa nei pirottini con un sac- à poche. Cospargete i dolcetti con la granella di pistacchi, poi infornate a 175° per 12/15 minuti. Quando i muffin saranno cotti, sfornate e lasciateli raffreddare.

 

Ricoperti di cioccolato con Gelato al Pistacchio di Bronte

150 gr di cioccolato fondente per rivestire 30 stampini

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria.
Con l'aiuto di un pennello rivestite gli stampini. Metteteli in freezer quindici minuti a solidificare.
Ripetete questa operazione altre due volte.
Preparate il gelato al pistacchio.(vedi la ricetta preparare il gelato al pistacchio)

Riempite gli stampini con il gelato e metteteli in freezer minimo tre ore.
Al momento di servirli con molta attenzione togliete i ricoperti dagli stampini premendo al centro dello stampino in modo che scivoli fuori senza rompersi!
Venerdì, 27 Marzo 2015 00:00

Gelato al pistacchio di Bronte cremoso

Gelato al pistacchio di Bronte cremoso 


INGREDIENTI per due coppe
250 gr di latte alta qualità
100 gr di zucchero semolato
150 gr di panna
40 gr di pistacchi pelati di Bronte


Fate bollore il latte con lo zucchero e i pistacchi tritati.
Quando sarà freddo mettetelo in frigorifero per cinque ore, deve essere abbastanza freddo per poterlo lavorare con la gelatiera.
Dopodichè unite la panna, frullate il tutto con un frullatore ad immersione.
Accendete la gelatiera, posizionatela a velocità 1 e versateci il composto. Dopo 25 minuti questo sarà il risultato!

 

 

La torta caprese pistacchio di Bronte e limone

150 grammi di Mandorle
120 grammi di Zucchero a velo
180 grammi di Cioccolato bianco
50 grammi di Fecola di patate
7 grammi di Lievito per dolci
5 Uova
60 grammi di Zucchero
100 grammi di Olio di semi di girasole
20 grammi di Succo di limone
1 Buccia di limone

Frullate le mandorle pelate insieme allo zucchero a velo, aggiungete il cioccolato bianco fino a ridurre tutto in polvere. Aggiungete anche la fecola di patate e il lievito per dolci.

Montate a lungo le uova con lo zucchero semolato, aggiungete la scorza grattugiata del limone e incorporate ciò che avete frullato in precedenza (mandorle, zucchero a velo, cioccolato bianco, fecola di patate e lievito), e poi l’olio di girasole e il succo di limone.

Versate l'impasto in una tortiera rotonda del diametro di 26 cm. Fate cuocere la torta caprese in forno a 180°C per 5 minuti e ancora 40 minuti a 160°C.

Sformate la torta caprese, fatela raffreddare e ricopritela con zucchero a velo e pistacchio di Bronte in granella, decorandola come più vi piace.

 

 

Download Free Premium Joomla Templates • FREE High-quality Joomla! Designs BIGtheme.net

Su questo sito usiamo i cookies. Navigando accetti.