Benvenuto su

DOSicily.com

Prodotti al Pistacchio di Bronte

PRODOTTI IN OFFERTA

 

Polpo su purea di patate

30 grammi di Scalogno
40 grammi di Sedano
30 grammi di Carote
1.8 chili di Polpo
1 chilo di Patate
250 grammi di Latte intero
30 grammi di Olio di oliva
5 grammi di Sale
5 grammi di Pepe nero
40 grammi di Burro
40 grammi di Pistacchi, granella

Portare ad ebollizione in una pentola 4 litri di acqua con il sedano, lo scalogno e la carota. Immergere il polpo e cuocerlo per un'ora finché risulterà tenero.Salare a fine cottura e lasciare intiepidire.

Nel frattempo lessare in acqua le patate quindi sbucciarle e schiacciarle nello schiacciapatate. Raccogliere la purea di patate in una casseruola, unire il burro, il sale, il pepe, se preferite la noce moscata e cominciare a mescolare con una frusta e aggiungere il latte caldo fino ad ottenere una consistenza soffice.

Trasferire il composto in un sac à poche con bocchetta a stella e formare dei nidi in un piatto fondo. Adagiare il polpo, precedentemente tagliato e condito con olio, limone e prezzemolo, sulla purea di patate e guarnire con i pistacchi tritati grossolanamente.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-polpo_su_purea_di_patate_4244.html

Pubblicato in Secondi piatti
Martedì, 24 Marzo 2015 00:00

Cioccolato,lamponi e pistacchio di Bronte

 

 

Il cioccolato incontra i lamponi

Il cioccolato incontra i lamponi ovvero: crostata con frangipane al pistacchio e lamponi con copertura al cioccolato bianco e lime.

150 grammi di Lamponi, freschi
125 grammi di Pistacchi, naturale
125 grammi di Uova
320 grammi di Farina di grano tenero
100 grammi di Zucchero
150 grammi di Burro
60 grammi di Latte condensato zuccherato
250 grammi di Cioccolato bianco
250 milligrammi di Latte intero
125 grammi di Zucchero a velo
40 grammi di Tuorlo d'uovo
Lime, buccia

Con la farina fare una fontana, mettere al centro lo zucchero e le uova e iniziare a lavorarli con le dita. Aggiungere il burro ammorbidito e lavorare tutti gli ingredienti velocemente. Formare un panetto con l’impasto (così facendo vi sarà più semplice poi stenderla) avvolgerlo nella pellicola e riporlo in frigo per almeno un’ora.

Prepariamo la crema che dovrà riposare in frigo per rassodare. Mettiamo sul fuoco a scaldare il latte con la buccia del lime. Nel frattempo tritiamo il cioccolato potete farlo con un coltello o ,come ho fatto io per accorciare i tempi, metterlo in un cutter e frullarlo grossolanamente.

In una ciotola mettiamo il latte condensato e la farina e li lavoriamo bene a questo punto aggiungiamo il latte caldo a filo , a cui avremo tolto la buccia del lime, e con una frusta mescoliamo velocemente per evitare la formazione di grumi. Rimettiamo il latte sul fuoco e aggiungiamo il cioccolato, e mescoliamo fino a quando la crema non si sarà addensata. Mi raccomando tenete la fiamma basse e mescolate in continuazione altrimenti rischierete di bruciare la crema. Versatela in una ciotola di vetro, coprite con pellicola a contatto e mettete in frigo a raffreddare.

E’ arrivato il momento di prendere il panetto di frolla e stenderlo su un piano ben infarinato, mettiamo la frolla stesa in uno stampo ben imburrato ma non mettete farina per la frolla non serve, con un coltello togliete l’eccesso passando la lama sui bordi con un taglio netto e deciso. Bucherellate il fondo con una forchetta, coprite con carta forno e mettete sopra dei pesi, io ho usato dei fagioli secchi se non li avete potete usare dei ceci o del riso.Mettete a cuocere in forno ventilato a 180° per 10 minuti.

Nel frattempo preparate il frangipane. In una ciotola lavorate bene il burro con lo zucchero, aggiungente le uova poco per volta e infine unite le due farine. Trascorsi i 10 minuti togliete la frolla dal forno e togliere i pesi. Adesso è il momento di riempire il guscio di frolla con il frangipane. Io per comodità e perché la adoro ho usato una sac a poche ma se non l’avete o se vi sta a antipatica potete farne a meno. Versare metà impasto mettete sopra i lamponi e ricoprite con il restante frangipane.

Cuocete in forno statico a 180° per 20 minuti. Una volta cotta togliete dal forno e fate raffreddare completamente e infine ricoprite con la crema al cioccolato e decorate con dei lamponi.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-il_cioccolato_incontra_i_lamponi_1275.html

Pubblicato in Torte

 

Rotolo di bisquit al pistacchio farcito con panna e lamponi

4 Uova
60 grammi di Zucchero
50 grammi di Burro, fuso
1 cucchiaio da tavola di Pasta  di pistacchio
1 pizzico di Sale
250 millilitri di Panna
80 grammi di Lamponi

Versare in una terrina due uova, un tuorlo e lo zucchero. Lavorare con le fruste fino ad ottenere una crema spumosa.

Aggiungere poco a poco la farina setacciandola senza mai smettere di mescolare, mescolando dal basso verso l'alto per non smontare il composto.

Aggiungere il burro fuso e la crema di pistacchio. Montare a neve ben ferma gli albumi con un pizzico di sale. Unire al composto sempre mescolando dal basso verso l'alto e versare nella teglia foderata di carta da forno.

Cuocere per 7-8 minuti a 220°. Rovesciare il biscuit su un canovaccio umido, spolverato di zucchero a velo e riporlo in frigo per 20 min. Montare la panna, stendere il biscuit e farcirlo con la panna e lamponi. Conservare in frigo avvolto nella pellicola trasparente fino al momento del servizio.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-rotolo_di_bisquit_al_pistacchio_farcito_con_panna_e_lamponi_3975.html

 

Pubblicato in Torte

 

Timballo di anelletti siciliani alla norma con ricotta salata e pesto di pistacchio di Bronte

1 chilo di Pomodori
30 chili di Cipolle, bianche
1 Spicchio di aglio
250 grammi di Pasta, Anelletti
500 grammi di Melanzane, lunghe
150 grammi di Ricotta di pecora, salata
1/2 litro di Olio di semi per frittura, di girasole
1 Basilico
200 grammi di Pistacchi, di Bronte
1 bicchiere di Olio extravergine d'oliva (EVO)
1 presa di Sale
1 presa di Zucchero

Lavare le melanzane, affettarle, aggiungere una manciata di sale e lasciarle riposare in un colapasta con un peso sopra per un paio di ore. Nel frattempo preparare la salsa al pomodoro. Sbucciare e tritare la cipolla. Lavare i pomodori e dividerli in quattro parti. In un capiente tegame mettere i pomodori, la cipolla e gli spicchi d’aglio schiacciati. Aggiungere un cucchiaio di sale e un cucchiaio di zucchero, qualche foglia di basilico lavata e spezzettata e lasciare cuocere a fuoco lento per almeno un’ora.

Spennellare con l’olio l’interno di cinque stampini da timballo monoporzione e rivestirli con le fette di melanzane. Disporre all'interno, lungo l’intera superficie, il pesto di pistacchio, quindi aggiungere gli anelletti. Pareggiare la base, ripiegare le melanzane sul fondo del timballo in modo da ricoprire per intero la base. Cuocere in forno a 180°C per 20 minuti circa. Sformare i timballi e adagiarli sui piatti dopo averne nappato la superficie con un cucchiaio di salsa di pomodoro. Completare con altra ricotta grattugiata, il pesto di pistacchio, qualche pistacchio tritato e profumare con qualche foglia di basilico.

A cottura ultimata, passare al setaccio e raccogliere la salsa in una ciotola, condire con olio extra vergine di oliva e foglie di basilico fresco. Preparate il pesto di pistacchio. Pelate i pistacchi e tritateli con un coltello. Frullateli aggiungendo un bicchiere di olio extra vergine di oliva a filo e un pizzico di sale. Risciacquare le melanzane, asciugarle e friggerle in una padella antiaderente dove avrete precedentemente fatto scaldare l’olio di girasole. Scolarle.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-timballo_di_anelletti_siciliani_alla_norma_con_ricotta_salata_e_pesto_di_pistacchio_di_bronte_9186.html

 

Pubblicato in Secondi piatti

 

Lasagna bianca con pesto di pistacchi e scamorza

 

200 grammi di Pasta all'uovo, lasagne
500 milligrammi di Latte parzialmente scremato
50 grammi di Farina
30 grammi di Burro
1 presa di Noce moscata
1 pizzico di Sale
4 cucchiai da tavola di Pesto di pistacchi
50 grammi di Pistacchi, farina
150 grammi di Scamorza affumicata
2 cucchiai da tavola di Pecorino romano

Per prima cosa partiamo dalla besciamella. In un pentolino dai bordi alti mettiamo la farina e aggiungiamo un goccio di latte, mescoliamo con una frusta a mano in modo tale che la farina assorba tutto il latte, continuiamo aggiungendo pochissimo latte alla volta fino ad avere una pastella omogenea. Una volta che la farina si sarà ben amalgamata e non ci saranno più grumi aggiungiamo tutto il resto del latte.

Mettiamo il pentolino sul fuoco a fiamma molto bassa e, sempre rigirando con la frusta, portiamo a cottura la besciamella. Quando otterremo una crema morbida possiamo spegnere sotto il fuoco. Saliamo la nostra besciamella, aggiungiamo una noce di burro e una spolverata di noce moscata; amalgamiamo bene il tutto. Copriamo con pellicola trasparente e facciamola intiepidire.

Quando si sarà intiepidita, circa 10 minuti, togliamo la pellicola e aggiungiamo 4 cucchiai di pesto al pistacchio. Giriamo bene il tutto fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

A questo punto procediamo con la lasagna. Prendiamo una pirofila rettangolare, stendiamo 2 cucchiai di besciamella al pistacchio in maniera omogenea su tutto il fondo della pirofila.

Sullo strato di besciamella creiamo uno strato con le sfoglie di pasta in modo tale da ricoprire tutta la superficie della pirofila. Se le sfoglie di pasta dovessero necessitare di una precottura sbollentiamole prima in acqua salata. Per essere sicuri della cottura delle lasagne leggiamo le istruzioni sulla confezione.

Sulla pasta stendiamo un nuovo strato di besciamella, adagiamo le fettine di scamorza affumicata e ricopriamo con una spolverata di farina di pistacchio.

Continuiamo in questo modo con altri strati fino ad esaurire gli ingredienti. L’ultimo strato dovrà terminare con la besciamella al pistacchio.

Spolveriamo generosamente il pecorino romano sulla besciamella e mettiamo in forno a 180 ° per circa 30′, ovviamente più la pirofila sarà grande più tempo occorrerà per cuocerla.

Quando sarà cotta e ben gratinata togliamola dal forno e facciamola intiepidire per almeno 10 minuti altrimenti si sfalderà tutta.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-lasagna_bianca_con_pesto_di_pistacchi_e_scamorza_7458.html

Pubblicato in Primi Piatti
Sabato, 21 Marzo 2015 00:00

Biscotti morbidi al pistacchio di Bronte

 

Biscotti morbidi al pistacchio

 

300 grammi di Farina
150 grammi di Strutto
1 Uova
90 grammi di Zucchero
1/2 cucchiaio da tè di Lievito per dolci
1 cucchiaio da tè di Pasta di pistacchio
1 bicchierino di Zucchero
1 bicchierino di Zucchero a velo

Nel boccale del vostro robot da cucina, tritate lo zucchero per qualche secondo. Aggiungete lo strutto e montatelo a crema, inserite l’uovo e il cucchiaio di pasta di pistacchio e lavorate il composto mezzo minuto, Aggiungete la farina setacciata con il lievito e impastate. Lasciate riposare il composto così ottenuto per circa 1 ora in frigorifero, coperto da una pellicola. Nel frattempo, rivestite la teglia del forno con carta forno.

Accendete il forno in modalità statico a 180 gradi, prendete il vostro impasto, formate delle palline grandi come una noce, passatele prima nello zucchero semolato e poi nello zucchero a velo, disponetele sulla placca del forno cuocete a 180 gradi per 10/12 minuti non di più. Si devono formare le piccole crepe che vedete in foto . Non togliete subito i biscotti dalla placca del forno, aspettate qualche minuto, perché appena cotti sono molto morbidi e delicati.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-biscotti_morbidi_al_pistacchio_6710.html

 

 

Pubblicato in Break

 

Zabaione light con melograno e pistacchio di Bronte

 

4 Tuorlo d'uovo, uova biologiche
250 grammi di Yogurt greco
65 grammi di Sciroppo di agave
1 cucchiaio da tavola di Liquore all'arancia
40 grammi di Pistacchi, tritati, di Bronte
2 Melograno

In una ciotola in acciaio mettete i tuorli e aggiungete lo sciroppo d'agave. Mettete la ciotola a bagnomaria con acqua calda (non bollente) e fate in modo che non tocchi il fondo della ciotola. Scaldate a fuoco basso e frullate il composto finché non sarà bianco e spumoso. Aggiungete anche il liquore e sbattete per qualche altro minuto. Poi spegnete il fuoco e mettete a raffreddare.

Appena lo zabaione sarà freddo, aggiungete lo yogurt e amalgamate delicatamente. Fate tostare i pistacchi in una padella su fuoco moderato o in forno per 10 minuti. Prendete 6 bicchieri e riempiteli alternando lo strato di pistacchi, melograno e zabaione. Guarnite l'ultimo strato con melograni e pistacchi. Mettete in frigo fino al momento di servire.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-zabaione_light_con_melograno_e_pistacchio_di_bronte_1745.html

Pubblicato in Break

Fiori di pasta al pistacchio con gamberi e stracchino

775 grammi di Farina, tipo 00
30 grammi di Pistacchi di Bronte, farina
6 Uova
50 grammi di Burro
1 bicchiere di Acqua
250 grammi di Gamberetti
500 grammi di Stracchino
1 cucchiaio da tavola di Olio extravergine d'oliva (EVO)
1 pizzico di Sale
1 Albume


Iniziamo preparando la pasta. Mescoliamo la farina 00 e la polvere di pistacchio. Aggiungiamo le uova intere, il sale e il burro fuso. Mescoliamo il tutto fino ad ottenere un panetto omogeneo.

Una volta ottenuto il panetto avvolgiamolo nella pellicola trasparente e mettiamolo in frigo a riposare per almeno 30 minuti.

Stendiamo la pasta con l'aiuto della sfogliatrice in lunghe strisce sottili.

Nel frattempo cuociamo i gamberetti in una padella antiaderente. Cuociamo a fiamma bassa e quando si saranno coloriti e ristretti alziamo la fiamma per far evaporare l’acqua. Mettiamoli da parte a raffreddare.

In un contenitore amalgamiamo lo stracchino con i gamberetti tagliati finemente al coltello, un filo d’olio e sale.

Mettiamo nella sac à poche il ripieno, adagiamo piccole quantità distanziate bene l’una dall’altra sulla prima sfoglia di pasta e sovrapponiamo un’altra sfoglia. Premiamo bene attorno al ripieno in modo tale da far fuoriuscire tutta l’aria e tagliamo con il coppa pasta a forma di fiore.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-fiori_di_pasta_al_pistacchio_con_gamberi_e_stracchino_5482.html

Pubblicato in Primi Piatti

 

 

Torta al pistacchio senza farina

La torta al pistacchio senza farina è un dolce goloso realizzato con i pistacchi di Bronte, le mandorle, lo zucchero di canna e le uova. Dunque, la torta al pistacchio di Bronte è senza farina, senza lievito e senza grassi, come burro o olio! 

150 grammi di Mandorle, sgusciate
250 Grammi di Pistacchi di Bronte
130 grammi di Zucchero di canna
4 Uova
1 cucchiaio da tè di Zenzero macinato
1 pizzico di Sale
100 grammi di Cioccolato fondente

Ammollate le mandorle in acqua tiepida per mezz'ora. Asciugatele e raccoglietele nel mixer insieme a 200 g di pistacchi sgusciati di Bronte, allo zucchero di canna, sale e zenzero. Frullate bene fino a ottenere un composto omogeneo e simile a una farina.

Montate le uova con le fruste elettriche per qualche minuto, dovranno essere gonfie e spumose. Aggiungete la farina di pistacchi di Bronte e mandorle e mescolate delicatamente per amalgamare il tutto.

Versate l'impasto in uno stampo per plumcake o una teglia circolare di 22 cm rivestita di carta da forno e cuocete la torta al pistacchio di Bronte a 160 gradi per circa un'ora. Sfornatela e, al momento di servire, decorate con il cioccolato fuso e la granella di 50 g di pistacchi.

 

Ti invitiamo a visionare la nostra sezione ecommerce per aquistare i nostri prodotti in offerta

 

Pubblicato in Torte
Pagina 6 di 6
Download Free Premium Joomla Templates • FREE High-quality Joomla! Designs BIGtheme.net

Su questo sito usiamo i cookies. Navigando accetti.