Benvenuto su

DOSicily.com

Prodotti al Pistacchio di Bronte

PRODOTTI IN OFFERTA

Torrone morbido alle mandorle, nocciole e pistacchi
 
Ingredienti:
 
360gr di zucchero semolato
30 gr di glucosio
120gr di acqua
240gr di miele
60 gr di albume
30 gr di zucchero
800 gr di frutta secca (a piacere ; io ho scelto mandorle, nocciole e pistacchi)
2 fogli di ostia (se non li avete potete usare la carta da forno)
Termometro da cucina (indispensabile per la realizzazione di questa ricetta!)
Preparazione:

Tappa 1: In un pentolino aggiungere acqua, zucchero e sciroppo di glucosio, portandolo a cottura alla temperatura di 144°.

In un altro pentolino portare il miele alla temperatura di 124°.

Tappa 2: Mentre i liquidi raggiungono la temperatura indicata, iniziate a montare gli albumi con i 30 gr di zucchero semolato a velocità media.

Una volta che lo zucchero ha raggiunto la temperatura, aggiungerlo all' albume, a filo, un po' per volta, continuando ad amalgamare.

Tappa 3: Aggiunto lo zucchero passiamo all' aggiunta del miele, sempre a filo della ciotola e sempre lentamente, poco per volta.

Posizioniamo la frutta secca in una teglia e la tostiamo o in forno o nel microonde, cercando di mantenerla calda.

Tappa 4: Una volta che il composto è ben montato e lucido, aggiungiamo la frutta secca calda, se possedete un' impastatrice amalgamate il tutto con lo strumento "foglia" altrimenti, come me, mescolate con una spatola fino a raggiungere una consistenza semi- solida, che inizia a raffreddarsi.

Prendete un foglio di ostia e posizionatelo sul fondo di una teglia di alluminio usa e getta o sulla base di un ring di ferro.

Tappa 5: Se non avete il foglio di ostia usate pure la carta da forno.

Aggiungete l' impasto e con l' aiuto delle mani, unte di olio per facilitare la manipolazione dell' impasto.

Tappa 6: Posizionate il secondo foglio di ostia in superficie e create una leggera pressione così da compattare il torrone.

Lasciatelo raffreddare per circa 12- 13 ore in frigorifero, posizionando un peso in superficie, un libro o un oggetto pesante, che crei peso al torrone e leghi i fogli di ostia al composto.

Tappa 7: Una volta freddo è pronto per essere tagliato nella forma che più preferite, nella forma tradizionale (come ho fatto io) oppure in forme simpatiche e diverse.

Per facilitare il taglio consiglio di ungere la lama del coltello con un po' di olio prima di tagliare.

Se desiderate un torrone più duro il procedimento è lo stesso, l' unica accortezza è di far cuocere, dopo l' aggiunta della frutta secca, il composto ancora per circa 20 minuti, così da solidificarsi ancora di più.

Fonte autore:http://www.sweetteabag.blogspot.it/

Pubblicato in Break
 Spaghetti con pesto di pistacchi e scampi
 
Ingredienti:
160 gr. di spaghetti
180 gr. di pistacchi
una manciata di foglie di basilico
3-4 foglie di menta
parmigiano grattugiato (o pecorino)
5 - scampi a persona
1 spicchio di aglio
1foglia di alloro
scorza li limone
mezzo bicchierino di brandy ( o vino bianco)
sale
pepe
olio extra vergine di oliva
 
Preparazione:

Tappa 1: Togliere il guscio ai pistacchi e immergerli per qualche minuto in acqua bollente, scolarli e privarli della pellicina (in commercio si trovano quelli già privati del guscio e della pelle) versare nel mixer insieme al basilico e alla menta lavata, aggiungere 3 cucchiai di olio, un pizzico di sale, una manciata di parmigiano e frullare.

Tappa 2: Mettere un filo di olio in una padella, rosolare l'aglio (che andrà tolto successivamente), aggiungere la foglia di alloro, gli scampi privati dei gusci, del filetto nero e lavati bene (lasciarne un paio interi per guarnire il piatto), sfumare con il brandy e lasciare riposare.

Tappa 3: rima di scolare la pasta versare 1-2 cucchiai di acqua di cottura nel pesto amalgamando il composto, versare gli spaghetti nella padella con i gamberi (dopo aver tolto l'aglio e l'alloro), aggiungere il pesto e mescolare qualche secondo, servire con una spruzzata di pepe e qualche scorzetta di limone tagliata finemente.

Fonte autore:http://www.golositandovi.blogspot.it/

Pubblicato in Primi Piatti
Lunedì, 06 Aprile 2015 00:00

Spaghetti ricci e pistacchi di Bronte

Spaghetti ricci e pistacchi
 
Ingredienti:
1 vasetto di polpa di ricci appena sgusciati
320 gr. di spaghetti Garofalo (ma abbondate pure perché vorrete fare il bis!)
1 spicchio d'aglio
olio evo q.b.
pistacchi tritati q.b.
prezzemolo
un pizzico di peperoncino (facoltativo)
sale
Preparazione:

Tappa 1: Mettete dell'olio in una larga padella e non appena è caldo aggiungete l'aglio (sbucciato, in camicia o anche a fettine o tritato fa lo stesso e dipende dal vostro gusto) e fatelo imbiondire. 

Se gradite aggiungete anche un pizzico di peperoncino. Se l'aglio è intero, a questo punto, toglietelo e aggiungete la metà dei ricci e fate cuocere un minuto o due.

Tappa 2: Nel frattempo lessate la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela al dente (circa 5 minuti di cottura, non di più) e fatela saltare un minuto o due nella padella col condimento. 

Spegnete e aggiungete il resto dei ricci. Amalgamate e spolverizzate con prezzemolo fresco, lavato e tagliato e pistacchi non salati tritati al coltello.

Servite subito.

Fonte autore:http://www.cardamomoandco.ifood.it/
 

Pubblicato in Primi Piatti

Tiramisu' al torrone e granella di pistacchio

Per la pasta savoiarda

  • 3 uova
  • 90 g di zucchero semolato
  • 25 g di farina 00
  • 25 g di fecola di patate
  • scorza di arancia biologica grattugiata

Crema diplomatica vedi ricetta qui

  • caffè zuccherato a piacere q.b.
  • poco rum
  • torrone alle mandorle  q.b.
  • granella di pistacchio 

Montate a lungo le uova con lo zucchero, devono incorporare molta aria, perchè in questa ricetta non c’è lievito, quindi l’aria incorporata è molto importante. Aggiungete l’aroma e le farine setacciate, poco per volta,  con movimenti lenti dal basso verso l’alto. Versate in una teglia imburrata e infarinata e mettete in forno caldo a 170° per 30-40 minuti controllate con uno stecchino la cottura. Lasciate raffreddare e dividetela a metà. Io dalla torta ho ricavato un rettangolo, ho preso una fetta e l’ho bagnata con il caffè zuccherato e corretto con poco rum (zucchero e rum fate a vostro gusto personale), poi ho versato la crema arricchita di torrone sbriciolato finemente, e livellato la superficie. L’ho messa nel congelatore per 15 minuti così potevo fare l’altro strato senza che scivolasse tutto via. Una volta assemblato il tutto, ho cosparso con granella di pistacchio e riposto in frigo. Il giorno dopo ci siamo deliziati con questo fresco dessert.

Fonte Autore:http://blog.giallozafferano.it/imieigolosipasticci/

Pubblicato in Torte
Quique con crema di asparagi e pistacchi di Bronte
 
 
Ingredienti:
un mazzetto di asparagi
una confezione di pasta sfoglia
due cucchiai di pistacchi di bronte sbucciati
100 g di tofu
3 cucchiai di olio evo
pepe q.b.
sale q.b.
Preparazione:

Tappa 1: Pulire gli asparagi, escludere le parti finali e mettere da parte le punte.

Tappa 2: Bollire i gambi in acqua leggermente salata e cuocere al vapore le punte fino a farle diventare appena tenere.

Tappa 3: Scolare i gambi e frullarli insieme al tofu e l'olio, quindi aggiustare di sale e pepe.

Tappa 4: Accendere il forno a 160°. Stendere la sfoglia, tagliare dei cerchi della grandezza dei vostri stampini (io ho usato quelli da crostatina) e sistemarli premendo bene sui bordi affinché aderisca perfettamente. Riempire di crema di asparagi e decorare la superficie con le punte.

Tappa 5: Infornare appena raggiunti i 180° per circa 10/15 minuti, controllando di far dorare bene le quiche.

Tappa 6: Appena sfornate, spolverizzare con i pistacchi tritati grossolanamente.

Fonte autore:http://www.laspigadigrano.blogspot.it/

 

Pubblicato in Torte
Lonza di maiale ai pistacchi e patate duchessa

Ingredienti:
Per l'arrosto:
1 kg di lonza di maiale
500 ml brodo di carne (va bene anche quello in tetrapack se proprio non avete voglia di farlo e non l’avete pronto)
50 g parmigiano grattugiato
3 fette di pane in cassetta ammollato nel latte
50 g di pistacchi sgusciati
Olio evo per me Dante 100% Italiano
Patate duchessa

Per accompagnare l’arrosto di lonza cosa c’è di meglio del purè, eccone uno in una versione più giocosa
Per 6 persone
800 g patate
150 g burro
4 tuorli
Sale q.b.

Preparazione:

Tappa 1: Riscaldate il forno a 190
Passate al mixer i pistacchi e metteteli in una ciotola, passate al mixer anche il pane e mettetelo assieme ai pistacchi e aggiungete il parmigiano. Assaggiate e se necessario aggiustate di sale e pepe. Mescolate bene e mettete da parte.
Incidete la lonza in modo da ottenere una grande fetta spessa circa 1,5 cm, spalmateci sopra il ripieno, arrotolate e legate con spago da cucina.

Tappa 2: In una rostiera versate un filo d’olio evo e mettete sul fuoco, quando comincia a sfrigolare adagiateci sopra la lonza a fate rosolare qualche minuto su tutti i lati, in modo da sigillare bene la carne. Versate due mestolini di brodo e infornate per circa 45/55 minuti.
A metà cottura estraete e girate l’arrosto, bagnatelo col fondo di cottura o se necessario aggiungete un altro mestolino di brodo.

Tappa 3: A fine cottura sfornate e ponete a rafreddare su un piatto, mettete la pentola sul fuoco e aggiungendo un paio di mestolini di brodo deglassate il fondo raschiando bene con un cucchiaio di legno, fate sobollire qualche minuto fino ad ottenere un sughino denso e granuloso.
Tagliate l’arrosto e versateci sopra la salsa di accompagnamento, se ne avrete ottenuta molta mettetene un po’ in una salsiera da portare in tavola, vedrete che non avanzerà.

Tappa 4: Prima di iniziare a preparare l’arrosto sbucciate e tagliate le patate a cubetti sottili, mettetele in una pentola con acqua in bollore nel cestello del vapore per circa 10 minuti, tastatene la cottura e se sono morbide toglietele e passatele velocemente allo schiacciapatate.

Tappa 5: Fatele cadere in una pentola e mettetele al fuoco, incorporate il burro e mescolate bene, fino ad avere un bel composto liscio e omogeneo. Togliete dal fuoco e uno alla volta, mescolando, unite 3 tuorli d’uovo e salate.
Mettete in una sac a poche con bocchetta a stella e spremetene delle piramidine (via libera alla fantasia vanno bene anche mucchietti, fiori e quant’altro) su delle placche rivestite da carta forno.

Tappa 6: Riscaldate il forno a 190
Se le fate come contorno all’arrosto mettetele in forno appena tolto quest’ultimo, basteranno una decina di minuti per farle dorare, giusto il tempo di deglassare la pentola e impiattare l’arrosto.

Fonte autore:http://www.labarchettadicartadizucchero.com/

Pubblicato in Secondi piatti
Spaghetti integrali con scampi, mazzancolle e pesto di pistacchi.
 
Ingredienti:
PER 4 BEI PIATTI
500 g di mazzancolle tropicali
200 g scampi
sale q.b.
olio evo q.b.
1 cipolla
1 carota
1 gambo di sedano
1 cucchiaio di farina
1 manciata di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di burro
2 cucchiai di pesto di pistacchi 

350 g spaghetti integrali

Preparazione:

Tappa 1: Per prima cosa pulite le mazzancolle e gli scampi, eliminando il carapace ma lasciando la testa e togliendo il filetto di interiora aiutandovi con uno stuzzicadente. Adesso togliete le teste (tenetene intere quattro mazzancolle e 4 scampi, per decorare poi i piatti) e mettetele in una pentola con la cipolla, il sedano, la carota e 2 l d'acqua e lasciate bollire per una buona mezz'oretta. Poi fate rafreddare e scolate attraverso un canovaccio in modo da avere un bel fumetto di pesce limpido.

Tappa 2: Preparate una besciamella al brodo mettendo sul fondo di una padella grande il cucchiaio di burro, quando sarà sciolto aggiungete mescolando la farina e unite piano e sempre mescolando 5/6 mestoli di fumetto di pesce. Dovrà essere molto morbida e avere la consistenza di un buon sugo.

Tappa 3: Aggiungete le mazzancolle e gli scampi e fate sobbollire per circa 5 minuti, aggiungete il prezzemolo, aggiustate di sale e unite i due cucchiai di pesto. Spegnete e lasciate riposare.

Tappa 4: Cuocete in abbondante acqua salata la pasta e versatela nella padella, se risultasse asciutta aggiungete un altro mestolino di fumetto di pesce, fate saltare tutto assieme per due minuti e poi impiattate, creando qualche striscia decorativa sul piatto con qualche altra goccia di pesto.

Fonte autore:http://www.labarchettadicartadizucchero.com/

Pubblicato in Primi Piatti

Pennette al pesto di pistacchio o pinoli o mandorle

 

Ingredienti per 4 persone: 500 g di pennette, 3 cucchiai di pesto, 100 g di prosciutto cotto, 1/4 di cipolla, farina di pistacchi o mandorle o pinoli, olio extra vergine d'oliva e sale.

Preperazione: soffriggete la cipolla fino a farla dorare. Aggiungete il prosciutoo tagliato a dadini e lasciate cuocere fino a farlo rosolare. Completate aggiungendo il pesto e fate cuocere per 2-3 minuti. Contemporaneamente lessate le penne in abbondante acqua salata e scolatele al cottura al dente. Saltate le penne unitamente alla salsa preparata e servite il tutto ben caldo con una spolverata di farina di pistacchi o mandorle o pinoli.

 

Pubblicato in Primi Piatti

Bacio di gelato al gusto fragola, caffe' e pistacchio

Ingredienti:

- Gelato gusto bacio
- gelato gusto fragola
- gelato gusto caffè
- gelato gusto pistacchio
- cioccolato fondente
- noccioline

Preparazione:

Tappa 1: Fare un primo strato con un cucchiaio e mezzo circa di gelato gusto bacio, mettere in freezer un quarto d'ora.

Tappa 2: Riempire tutto lo stampo con il gelato gusto fragola, o caffè o pistacchio. Lasciare in frezer per almeno 3 ore.

Tappa 3: Preparare tutti i gelati. Mettere su ogni bacio una nocciolina. Sciogliere a bagnomaria o al microonde il cioccolato fondente.

Tappa 4: Con l'aiuto di un cucchiaino fare delle striature di cioccolato fuso sopra il gelato
Mettere il frezzer.

Fonte autore:http://lericettedilella.blogspot.it/

Pubblicato in Break

Gelato al pistacchio con agar agar

Ingredienti:

- 3 tuorli 
- 90 g zucchero
- 350 ml latte intero
- 200 ml panna fresca
- 7 g agar agar
- 1 bustina di vanillina
- 1 cucchiaio crema di pistacchio
- granella di pistacchi

Preparazione:

Tappa 1: Montare i tuorli con lo zucchero fino a renderli bianchi, aggiungo l'agar agar e la vanillina.

Tappa 2: Nel frattempo scaldo il latte e lo verso sopra il composto con le uova. rimetto sul fuoco fino a farlo addensare.aggiungo la pasta di pistacchi.

Tappa 3: Ora lascio raffreddare per bene mescolando di tanto in tanto. Alla fine passato con il minipiner per omogenizzare il tutto.

Tappa 4: Aggiungo la panna e verso tutto nella gelatiera
solitamente il gelato è pronto dopo 30-40 minuti ma in questo caso dopo 15 minuti la pala della gelatiera non girava più tanto era denso.

Tappa 5: Prima di spegnere aggiungo i pistacchi tritati lo trasferisco in un a vaschetta e metto in freezer per 1 ora circa.

Fonte autore:http://bricioledicannella.blogspot.it/

Pubblicato in Break
Download Free Premium Joomla Templates • FREE High-quality Joomla! Designs BIGtheme.net

Su questo sito usiamo i cookies. Navigando accetti.