Benvenuto su

DOSicily.com

Prodotti al Pistacchio di Bronte

PRODOTTI IN OFFERTA

  • Panettone glassato al pistacchio con pistacchi sgusciati

    Panettone glassato al pistacchio con pistacchi sgusciati

    Solo per i clienti più esigenti vogliamo presentare un prodotto diverso dagli standard,diverso dai prodotti commerciali venduti a basso prezzo e di conseguenza di bassa qualita.
    E proprio per questo che DOSicily.com presenta un prodotto 100 % artigianale siciliano prodotto da pasticceri artigiani.

    VAI AL NEGOZIO

  • Offerta nutella al pistacchio da 190gr dosicily

    Offerta nutella al pistacchio da 190gr dosicily

    È buona da utilizzare come base per torte e semifreddi.
    La crema al pistacchio è perfetta per farcire anche i bignè, e si può acquistare in quantità da 1kg e 5 kg nella sezione di semilavorati per pasticcerie,gelaterie e ristoranti.

    VAI AL NEGOZIO

  • Dolci Siciliani al pistacchio

    Dolci Siciliani al pistacchio

    Questo e il prodotto più venduto in assoluto su DOSicily.com,un mix di 4 diverse paste al pistacchio,si va dalla copertura di cioccolato bianco a quella fondente,dalla classica pasta ricoperta di zucchero a velo, fino alla pasta ricoperta di Granella di Pistacchio.

    VAI AL NEGOZIO

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 991

 

Grissini con pasta madre ai pistacchi

 

500 grammi di Farina
260 millilitri di Acqua
180 grammi di Lievito madre
1 cucchiaio da tè di Miele
10 grammi di Sale
50 millilitri di Olio extravergine d'oliva (EVO)
100 grammi di Pistacchi tostati

Io di solito rinfresco la sera e lascio fuori dal frigorifero, in una ciotola coperta da pellicola, la mia pasta madre. Al mattino sciogliete il lievito nell'acqua tiepida nella planetaria. Unite il miele e la farina e lasciate lavorate l’impastatrice utilizzando il gancio. Dopo qualche minuto aggiungete un po' alla volta il sale, l’olio e i pistacchi che avrete preventivamente sbriciolato grossolanamente.

Lasciate lavorare fino a che non otterrete un impasto liscio ed omogeneo. Formate una palla e mettete a lievitare in una ciotola coperta da pellicola per almeno 3 ore. Trascorso questo tempo prendete l’impasto, stendetelo con un matterello fino ad ottenere un rettangolo. A questo punto procedete con le pieghe (che daranno forza all'impasto), in questo modo: immaginate il rettangolo diviso in 3 parti nel senso dell’altezza e chiudete verso l’interno il 1/3 di destra. Su questo ripiegateci il 1/3 di sinistra, ottenendo un panetto che andrete a stendere nuovamente. Ripetete questo procedimento per almeno 4/5 volte, quindi rimettete l’impasto che chiuderete a palla, a lievitare per un’altra ora.

Trascorso questo tempo, accendete il forno a 180°C. Stendete l’impasto sulla spianatoia, cercando di formare un rettangolo col matterello. Usate una rotella taglia-pizza per ottenere delle strisce di circa 2/3 cm di larghezza (la lunghezza è a vostra discrezione – io cerco di metterne il più possibile sulla teglia del forno per sfruttare al meglio la cottura in forno). Lavoratele con le mani fino ad ottenere dei grissini (se li arrotolate saranno anche più belli). Una volta che li avrete disposti su una teglia coperta da carta forno, spennellateli con l’olio. Infornateli per circa 15 minuti (devono risultare ben dorati altrimenti diventeranno molli). Una volta sfornati lasciateli raffreddare su una gratella.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-grissini_con_pasta_madre_ai_pistacchi_4036.html

 

Ciambellone al cioccolato con granella di pistacchi

 

400 grammi di Farina
250 grammi di Zucchero
1 bicchiere di Latte intero
4 Uova
40 grammi di Burro
16 grammi di Lievito per dolci
150 grammi di Cioccolato fondente al 60-69%
20 grammi di Gocce di cioccolato
20 grammi di Pistacchi di Bronte, granella
2 cucchiai da tavola di Crema spalmabile di nocciola al cioccolato

Come prima cosa montate a neve gli albumi, fino a che non avrete ottenuto un composto spumoso. Se aggiungete un pizzico di sale è meglio. Mettete lo zucchero nella ciotola con i tuorli e montateli per bene con una frusta elettrica. Poi passate all'attrezzo per impastare ed aggiungete il bicchiere di latte, quindi unite a poco a poco al composto la farina e il lievito entrambi setacciati ed amalgamate.

Una volta mescolata bene tutta la farina continuate unendo anche il burro con il cioccolato che avrete sciolto in precedenza o a bagnomaria o nel microonde. Passate ora a mescolare manualmente. Unite lentamente le chiare montate all'inizio e le gocce di cioccolato.

È importante fare questa operazione con molta attenzione, dato che da questo dipenderà la morbidezza del vostro ciambellone.

Rovesciate il composto in una tortiera da ciambellone di diametro 28 cm circa, precedentemente imburrata e cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 40 minuti circa. Fate la prova dello stuzzicadenti.

Una volta cotto, far raffreddare e decorare con il cioccolato sciolto o la crema di nocciole e aggiungete la granella di pistacchi.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-ciambellone_al_cioccolato_con_granella_di_pistacchi_3769.html

 

Millefoglie con mousse di pistacchio e fragole

300 grammi di Burro, freddo, a cubetti
3 grammi di Sale
300 grammi di Farina
125 millilitri di Acqua, fredda
240 grammi di Mascarpone, temperatura ambiente
60 grammi di Pistacchi di Bronte, sminuzzati
250 grammi di Fragole, purea
375 grammi di Panna, da montare, fredda da frigorifero
100 grammi di Zucchero

 

In una ciotola mettete la farina setacciata, al centro il burro ed il sale, ora lavorate il tutto fino ad ottenere un composto granuloso. Poco alla volta unitevi l’acqua. L’impasto non va lavorato troppo ma dovete prestare attenzione che l’acqua sia ben incorporata prima di procedere ad aggiungere il resto. Vi troverete un impasto molto appiccicoso, spolverizzate con la farina il vostro ripiano, posizionatevi l’impasto e spolverizzatelo un pochino per favorire la formazione di una palla che dovrà riposare per almeno 1 ora in frigo, avvolta nella pellicola alimentare.

Riprendete l’impasto ed adagiatelo sul vostro piano di lavoro precedentemente infarinato.Ora con calma iniziate a stendere (in verticale) l’impasto fino a formare un rettangolo di 20×10. Ripiegate le due estremità verso l’interno così da sovrapporle. Immaginate di dividere in 3 parti il rettangolo (che è posto in verticale di fronte a voi). Prendete il primo terzo e piegatelo verso l’interno sopra il terzo centrale. Quindi fate la stessa cosa con l’altra estremità. Vi ritroverete con un panetto che andrà posto nuovamente a riposare in frigo per 30 minuti.

Dopo il tempo di riposo, prendete il vostro panetto, posizionatelo in modo da avere “la piega” posta in verticale rispetto a voi. Stendete nuovamente fino ad ottenere nuovamente un rettangolo 20×10. Ripetete le pieghe e le dovrete rifare per due volte, con il relativo riposo dell’impasto. Tra una piega e l’altra se doveste notare che la sfoglia tende ad appiccicarsi esageratamente al mattarello, che avrete comunque leggermente infarinato, vi suggerisco di riporla in frigorifero a riposare e poi, una volta raffreddata, potrete continuare nella lavorazione.

Rimettete in frigorifero se vedete che è troppo appiccicosa, datele il tempo di raffreddarsi, ne va per la buona riuscita della ricetta. Ritagliate dei rettangoli delle dimensioni di 10×5 circa. Posizionateli nella teglia, rivestita di carta forno e cuocete a 180° per circa 10-15 minuti, fino a completa doratura. Una volta cotti lasciateli raffreddare. Se preparerete la millefoglie il giorno prima vi consiglio di lasciare riposare in forno spento e chiuso, coprendo con carta forno, in questo modo la sfoglia non si seccherà, ma non assorbirà neanche l’umidità circostante.

Ora preparate le mousse. In una ciotola mescolate il mascarpone con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Dividete il composto in due ciotole. In una unitevi i pistacchi sminuzzati e nell'altra la purea di fragole. Per preparare la purea di fragole tagliatele a pezzetti, dopo averle lavate e private della parte verde, fate cucinare per 10 minuti circa in padella, con due cucchiai di zucchero semolato ed alcune gocce di limone. Cuocete a fiamma moderata; una volta pronte le fragole passate il composto al setaccio, in questo modo la mousse risulterà molto più cremosa e compatta.

Montate ora la panna ed unitela in parti uguali nelle due ciotole. Ora che le mousse sono pronte decorate la Millefoglie con entrambe le mousse alternando pasta sfoglia, mousse di pistacchio e fragole ed ancora pasta sfoglia. L’ultima pasta sfoglia che metterete per “chiudere” il vostro dolce, dovrà essere posizionata dal lato in cui era appoggiata alla leccarda, in questo modo, la parte visibile sarà quella più precisa e diritta.

Una volta pronto il panetto, iniziate a lavorare la sfoglia. Dovete stenderla fino ad ottenere uno spessore di circa 3mm. Cercate di stendere la sfoglia in modo uniforme, mantenendo una forma rettangolare che vi aiuterà poi nel successivo passaggio. Bucherellate con i rebbi di una forchetta la sfoglia, non abbiate timore fate tanti, anzi tantissimi, forellini. Più sarà forellata e meno crescerà in altezza durante la cottura.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-millefoglie_con_mousse_di_pistacchio_e_fragole_3651.html

 

Cantucci al cioccolato e pistacchio

 

280 grammi di Farina
2 Uova, medie
180 grammi di Zucchero
1 cucchiaio da tavola di Miele
1 pizzico di Buccia d'arancia, non trattata
1/2 Lievito per dolci, bustina
180 grammi di Pistacchi tostati
120 grammi di Cioccolato fondente al 60-69%

Montate gli albumi ben sodi, unite gradualmente lo zucchero e continuate a montare fin quando non sarà tutto compatto e lucido come una meringa. Unite i tuorli che avrete sbattuto leggermente, il miele e la scorza d’arancia. Mischiate la farina al lievito e setacciatela, unitela lentamente girando con un cucchiaio di legno o una spatola con delicatezza. Unite ora il cioccolato e i pistacchi che avrete tritato leggermente.

Accendete il forno a 200° ventilato. Rivestite una teglia con della carta forno. Dividete l’impasto in due (o tre) parti e create con le mani umide dei filoncini, leggermente schiacciati larghi circa 5-6 cm.

Abbassate il forno a 180° e infornate per circa 20 minuti o fin quando la superficie non si sarà crepata e colorita leggermente (a me forse ne sarebbero bastati anche 15). Sfornate, aspettate 5 minuti e tagliateli a fette di circa 2 cm di larghezza in senso leggermente obliquo.

Nel frattempo abbassate il forno a 120° ventilato e infornate per altri 10 minuti, girateli e ancora 10 minuti. Aspettate che si raffreddino prima di servirli.

 

Tortine alle fragole e pistacchi

125 grammi di Burro
110 grammi di Farina di mandorle
210 grammi di Zucchero a velo
100 grammi di Farina
1/2 cucchiaio da tè di Lievito per dolci
5 Albume
6 Fragole
80 grammi di Pistacchidi bronte , sgusciati non salati
1/2 tazza da tè di Pistacchi, tritati finemente per spolverizzare (facoltativo)

In una piccola casseruola mettete il burro e fatelo fondere a fiamma moderata, fino a quando assumerà un colore appena dorato. Fate raffreddare.

In una ciotola mettete la farina di mandorle, lo zucchero a velo, la farina e il lievito setacciati, mescolate bene con un cucchiaio per amalgamarli. Aggiungete gli albumi, mescolando bene con una frusta, e il burro fuso (non caldo mi raccomando) rimestando di nuovo fino ad ottenere un composto omogeneo. Incorporate da ultimi i pistacchi grossolanamente tritati ed amalgamate.

Versate il composto così preparato all'interno di 12-14 stampini da muffin, rivestiti con gli appositi pirottini oppure opportunamente imburrati ed infarinati, quindi distribuitevi sopra 4-5 cubetti di fragole, che farete affondare leggermente (non del tutto, dovranno essere ben visibili) con una delicata pressione del dito, riempiendoli per 3/4.

Spolverizzate la superficie di ogni tortino con dei pistacchi tritati finemente (facoltativo) e fate cuocere nel forno già caldo a 180°C per circa 20-25 minuti, o comunque fino a quando i muffin appariranno dorati in superficie, elastici al tatto e umidi al centro. Servite tiepidi o a temperatura ambiente.

 

 

Panna Cotta ai Pistacchi e Agrumi

 

500 millilitri di Panna, fresca, da montare
100 grammi di Pistacchi, di Bronte, spellati e tostati
80 grammi di Zucchero a velo
13 grammi di Gelatina in fogli
1 Arance
1 Limone
1 Pompelmo
20 grammi di Burro

Ammollate la gelatina.

Tostate i pistacchi e tritateli in modo grossolano.

Portate a ebollizione la panna con lo zucchero, un po' di scorza grattugiata di ciascun agrume e il succo di mezza arancia, mezzo limone e mezzo pompelmo.

Unite la gelatina ben strizzata, togliete dal fuoco e assicuratevi che la gelatina sia sciolta e amalgamata mescolando bene.

Lasciate raffreddare e incorporate una manciata di pistacchi.

Spennellate degli stampini con il burro (o un caramello morbido) cospargeteli di pistacchi, versatevi la panna con un colino e mettete in frigorifero per almeno 3 ore.

Sformate immergendo gli stampini in acqua calda.

Decorate a piacere con pistacchi rimasti, fettine di agrumi o una salsa agli agrumi.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-panna_cotta_ai_pistacchi_e_agrumi_7808.html

 

Tuiles alla mandorla o pistacchio

L'origine di queste cialde è francese. Il nome tuile, che tradotto sta per "tegola", si riferisce ai tetti delle case provenzali, che la forma di questa cialda ricorda.

Grazie alla frutta secca, mandorle o pistacchi, la cialda assume una gradevole croccantezza e di solito si accompagna a dessert come sorbetti o gelati.

4 Albume
100 grammi di Zucchero a velo
8 cucchiai da tavola di Burro
14 cucchiai da tavola di Farina
1 tazza da tè di Mandorle tostate
2 gocce di Acqua di fiori d'arancio, estratto


Scaldare il forno a 200°. In una ciotola, sbattere a mano gli albumi con lo zucchero, ma non a neve.

Aggiungere la farina e il sale.

Aggiungere il burro fuso, precedentemente raffreddato, l'essenza e le scaglie di mandorle o pistacchi. Amalgamare bene, ma delicatamente.

Prendere una teglia, disporvi la carta forno.

Con un mestolo andare a formare dei cerchi pieni, distanziati l'uno dall'altro, perché durante la cottura tenderanno ad espandersi.

Cuocere per 6-8 minuti, fino a che i bordi risultino ben dorati.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-tuiles_alla_mandorla_o_pistacchio_7394.html

Lunedì, 16 Marzo 2015 00:00

Filetto di maiale con pistacchi di Bronte

 

Filetto di maiale con pistacchi

Il filetto di maiale in crosta di pistacchi è un piatto molto gustoso.

Richiede attenzione e cura nella cottura, ma riuscirà a soddisfare i gusti di tutti.

 

600 grammi di Filetto di maiale, pezzo unico
80 grammi di Pistacchi, tritati
20 grammi di Mandorle, tritati
1 Cipolle
30 grammi di Burro
1 presa di Salvia
1 tazzina da caffè di Brandy
3 cucchiai da tavola di Albume
40 grammi di Grana Padano

Tritate la cipolla, soffriggetela in una padella con il burro e la salvia; unite il filetto, rosolatelo in tutti i lati, e cospargetelo con un pizzico di sale e una macinata di pepe.

Quando e rosolato avvolgetelo in un foglio d’alluminio e fatelo intiepidire.

Sbattete leggermente l’albume e unitevi il parmigiano reggiano grattugiato spalmate il composto sul filetto ormai intiepidito, fatelo rotolare nei pistacchi e nelle mandorle tritati e avvolgetelo nuovamente nell'alluminio.

Mettete il filetto in una pirofila e cuocere in forno a 200° C per 25 minuti, intanto riscaldate e sfumate il fondo di cottura, rimasto precedentemente nella pentola, con il brandy e fatelo addensare un po'. Eliminate la salvia, passatelo al setaccio e versatelo sul filetto tagliato a fettine. Servite

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-filetto_di_maiale_con_pistacchi_7540.html

Nidi di tagliolini, pistacchi di Bronte e salmone

Un primo piatto semplice e veloce pensato con il salmone norvegese.

Un'idea per stupire gli adulti con il pesto di pistacchio e ideale da far assaggiare anche ai bambini.

600 grammi di Salmone, fresco
300 grammi di Pasta, fresca
100 grammi di Pistacchi
50 grammi di Formaggio, grattugiato
1 Aglio
1 presa di Semi di papavero
1 cucchiaio da tè di Olio extravergine d'oliva (EVO)
1 pizzico di Sale
1 pizzico di Pepe nero

Frullate i pistacchi con ½ spicchio di aglio, il formaggio, il sale, il pepe e l’olio evo.

Scottate il salmone norvegese per pochi minuti con un pugno di semi di papavero.

Cuocete i tagliolini, scolateli e conditeli con il pesto e con il salmone.

Fonte:http://worldrecipes.expo2015.org/it/ricetta-nidi_di_tagliolini_pistacchi_e_salmone_7606.html

 

Per l'acquisto di prodotti al pistacchio ti consigliamo www.dosicily.com

 

 

Maialino in crosta di Pistacchi

600 grammi di Filetto di maiale
60 grammi di Pistacchi tostati,non salati
cucchiaio da tavola di Olio di oliva
prese di Sale
prese di Pepe nero
prese di Burro salato,fiocchi
  1. Accendere il forno a 200° in modalità ventilato.

  2. Condire il filetto di maiale con olio, sale e pepe, massaggiandolo con le mani in modo da favorire l'assorbimento degli ingredienti. Tenere da parte.

  3. Tritare i pistacchi di Bronte e adagiarli su carta forno, quella che si userà per foderare la teglia dove si metterà a cuocere il filetto.

  4. Rotolare il filetto nel trito di pistacchi in modo che venga completamente ricoperto da questa crosticina. Completare con qualche fiocco di burro.

  5. Infornare per i primi 10 minuti a 200° e i restanti 30 abbassare la temperatura a 180°.Trascorso questo tempo, estrarre la carne dal forno, tagliare a fettine e se è ancora molto rosa, rimettere in forno per qualche minuto.

Trascorso questo tempo, estrarre la carne dal forno, tagliare a fettine e se è ancora molto rosa, rimettere in forno per qualche minuto.

 

Per l'acquisto di prodotti al pistacchio ti consigliamo www.dosicily.com

Download Free Premium Joomla Templates • FREE High-quality Joomla! Designs BIGtheme.net

Su questo sito usiamo i cookies. Navigando accetti.